Elementi Navigazione

11 febbraio 2020

Nuova entrata per l’Isola dei Musei a Berlino

La Galleria James Simon è il nuovo e imponente edificio costruito all’ingresso dell’Isola dei Musei di Berlino. Il complesso nasce come centro di accoglienza e assistenza per i visitatori e offre una serie di servizi essenziali per le altre strutture dell’Isola dei Musei: oltre all’area riservata alle casse, i 4.600 m² della Galleria ospitano un caffè, un negozio, una sala conferenze da 300 posti e un locale per mostre temporanee. 
Il nuovo edificio prende il nome da James Henry Simon (1851-1932), importante mecenate dell’epoca imperiale, che ha lasciato gran parte delle sue collezioni d'arte in eredità ai musei di Berlino. Il pezzo più famoso è il busto di Nefertiti, scoperto nel 1913 durante uno scavo finanziato dallo stesso Simon e oggi esposto al Neues Museum.
Gli eleganti colonnati in calcestruzzo architettonico, realizzati in Dyckerhoff WEISS, sono l’elemento distintivo della struttura progettata dallo studio Chipperfield
Anche le colonne del cortile, la grande scalinata e i rivestimenti della terrazza sono in Dyckerhoff WEISS.
I componenti prefabbricati in calcestruzzo architettonico sono stati forniti dalla ditta Dreßler Bau di Stockstadt. Grazie all’aggiunta di schegge di marmo, quale aggregato, gli elementi presentano una colorazione panna che ben si armonizza con gli altri edifici dell’Isola dei Musei e soddisfano i più elevati requisiti in materia di calcestruzzo a vista, con una finitura sabbiata che ravviva l’aspetto del materiale utilizzato.

Foto:Dreßler Bau GmbH, Germania