Assemblea speciale degli azionisti di risparmio 2020

19 novembre 2020

Esecuzione della conversione obbligatoria delle azioni risparmio in azioni ordinarie e distribuzione del dividendo straordinario

Diritto di recesso 
L’approvazione della conversione obbligatoria delle azioni di risparmio in azioni ordinarie legittimerà l’esercizio del diritto di recesso in capo agli azionisti di risparmio della Società che non abbiano concorso all’adozione della relativa delibera. Pertanto, tali azionisti potranno esercitare il diritto di recesso entro quindici giorni dalla data dell’iscrizione della delibera dell’Assemblea presso il competente Registro delle Imprese. Di tale iscrizione verrà data notizia mediante pubblicazione di un avviso nella presente sezione del sito internet e con le altre modalità previste dalla normativa vigente. Al riguardo, si rende noto che il valore di liquidazione delle azioni di risparmio in relazione alle quali dovesse essere esercitato dagli azionisti di tale categoria a ciò legittimati il diritto di recesso di cui all’art. 2437, comma 1, lett. g), cod. civ., è stato determinato in euro 10,778 per ciascuna azione di risparmio. Il valore di liquidazione delle azioni è stato calcolato in conformità a quanto disposto dall’articolo 2437-ter, comma 3, del cod. civ., facendo esclusivo riferimento alla media aritmetica dei prezzi di chiusura nei sei mesi precedenti la data di pubblicazione del presente avviso di convocazione. 
Maggiori dettagli sui termini e sulle condizioni del recesso saranno messi a disposizione del pubblico  nella presente sezione del sito internet e con le modalità previste dalla normativa vigente.
 

Procedura per la partecipazione e il voto per delega

Al fine di ridurre al minimo i rischi connessi al propagarsi dell’emergenza sanitaria COVID-19 ed alla luce della proroga dello stato di emergenza epidemiologica, Buzzi Unicem SpA ha deciso di avvalersi della facoltà - di cui all’art. 106, comma 4, del Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 e di cui all’art. 71 del Decreto Legge n. 104 del 14 agosto 2020 – di prevedere che l’intervento e l’esercizio del diritto di voto in assemblea avvenga esclusivamente per il tramite di Computershare S.p.A., Rappresentante Designato dalla società ai sensi dell’ art. 135 undecies del TUF.

Gli Amministratori e i Sindaci, il Rappresentante Designato nonché gli altri soggetti legittimati ai sensi di legge, diversi da coloro ai quali spetta il diritto di voto (i quali dovranno conferire obbligatoriamente delega al Rappresentante Designato), potranno partecipare all’assemblea anche mediante mezzi di telecomunicazione tali da consentire l’identificazione, la partecipazione e l’esercizio del diritto di voto. Le istruzioni per la partecipazione all’assemblea mediante mezzi di telecomunicazione verranno rese note dalla società ai soggetti interessati.

I titolari di diritto di voto che vogliano intervenire in assemblea dovranno pertanto conferire, senza spese a carico del delegante, una delega con istruzioni di voto su tutte o alcune delle proposte all’ordine del giorno, utilizzando lo specifico modulo, predisposto dallo stesso Rappresentante Designato, in accordo con la società, e seguendo le istruzioni che saranno messi a disposizione in questa sezione del sito internet al più tardi a partire dal 4 novembre 2020.

La delega potrà essere trasmessa all’indirizzo di posta elettronica certificata buzziunicem@pecserviziotitoli.it, sempreché il delegante, anche se persona giuridica, utilizzi una propria casella di posta elettronica certificata o, in mancanza, una propria casella di posta elettronica ordinaria, e con le altre modalità eventualmente indicate sul modulo di delega.

La delega dovrà pervenire a Computershare S.p.A. entro il 17 novembre 2020. Entro lo stesso termine la delega e le istruzioni di voto sono revocabili.

La delega al Rappresentante Designato non ha effetto con riguardo alle proposte per le quali non siano state conferite istruzioni di voto. Si precisa che le azioni per le quali è stata conferita la delega, anche parziale, sono computate ai fini della regolare costituzione dell’assemblea. In relazione alle proposte per le quali non siano state conferite istruzioni di voto, le azioni non sono computate ai fini del calcolo della maggioranza e della quota di capitale richiesta per l’approvazione delle delibere.

Si precisa inoltre che al Rappresentante Designato possono essere altresì conferite deleghe o subdeleghe ai sensi dell’art. 135-novies del TUF, in deroga all’art. 135-undecies, comma 4 del TUF, per cui è possibile utilizzare il modulo che sarà reso disponibile nella presente sezione del sito internet. Tale delega potrà pervenire entro le ore 12 del 18 novembre 2020 e sarà revocabile entro il medesimo termine.

Il Rappresentante Designato sarà disponibile per chiarimenti o informazioni al numero 0110923216 oppure all’indirizzo di posta elettronica sedeto@computershare.it.

Diritto di porre domande prima dell’assemblea
Ai sensi dell'art. 127-ter del D. Lgs. 58/98 (TUF) coloro ai quali spetta il diritto di voto possono porre domande sulle materie all'ordine del giorno anche prima dell'assemblea, facendole pervenire entro il  10 novembre 2020 a mezzo raccomandata a/r indirizzata a Buzzi Unicem SpA, Via Luigi Buzzi n. 6 – 15033 Casale Monferrato (AL), all’attenzione del Servizio Affari Societari oppure tramite invio all’indirizzo di posta elettronica certificata buzziunicem@pec.buzziunicem.it.
Le domande devono essere corredate con i dati anagrafici del socio richiedente (cognome e nome o denominazione nel caso di ente o società, luogo e data di nascita e codice fiscale). Saranno prese in considerazione esclusivamente le domande pertinenti alle materie all'ordine del giorno. 
Hanno diritto di ottenere risposta coloro che attestano la titolarità delle azioni alla data del 10 novembre 2020 (record date). A tal fine deve essere prodotta, anche successivamente alla domanda, una comunicazione prodotta dall’intermediario depositario con efficacia fino alla suddetta data trasmessa all’indirizzo di posta elettronica certificata buzziunicem@pec.buzziunicem.it, attestante la titolarità delle azioni in capo al richiedente stesso. Nel caso l'azionista abbia richiesto al proprio intermediario depositario la comunicazione di legittimazione per partecipare all'assemblea, sarà sufficiente riportare nella richiesta i riferimenti di tale comunicazione eventualmente rilasciati dall'intermediario o quantomeno la denominazione dell'intermediario stesso.
Alle domande pervenute prima dell’assemblea è data risposta al più tardi entro il 17 novembre 2020, mediante pubblicazione nella presente sezione del sito internet.
Si raccomanda fortemente agli azionisti di utilizzare le forme di trasmissione mediante posta elettronica.

Integrazione dell’ordine del giorno/presentazione di ulteriori proposte di deliberazione su materie già all’ordine del giorno
Ai sensi dell'art. 126 bis del D. Lgs. 58/98 (TUF) gli azionisti che, anche congiuntamente, rappresentino almeno un quarantesimo del capitale sociale con diritto di voto nell’assemblea speciale degli azionisti di risparmio possono chiedere, entro dieci giorni dalla pubblicazione dell'avviso di convocazione e quindi entro il 20 ottobre 2020, l’integrazione delle materie da trattare, indicando nella domanda gli ulteriori argomenti da essi proposti o presentare ulteriori proposte di deliberazione su materie già all’ordine del giorno. L'integrazione non è ammessa per gli argomenti sui quali l'assemblea delibera, a norma di legge, su proposta degli amministratori o sulla base di un progetto o di una relazione da essi predisposta, diversa da quelle di cui all'art. 125 ter, 1° comma, del TUF.
Le richieste devono essere presentate entro il termine di cui sopra per iscritto alla Società a mezzo raccomandata a/r indirizzata a Buzzi Unicem SpA, Via Luigi Buzzi n. 6 – 15033 Casale Monferrato (AL), all’attenzione del Servizio Affari Societari ovvero mediante posta elettronica certificata all’indirizzo buzziunicem@pec.buzziunicem.it e dovranno essere corredate da una relazione che riporti la motivazione delle proposte di deliberazione sulle materie di cui si propone la trattazione o la motivazione relativa alle ulteriori proposte di deliberazione presentate su materie già all'ordine del giorno.
La titolarità della quota di partecipazione necessaria per richiedere l’integrazione dell’ordine del giorno o per la presentazione di ulteriori proposte di deliberazione su materie già all’ordine del giorno deve risultare da specifica comunicazione prodotta  dall'intermediario depositario con efficacia alla data della richiesta, trasmessa, all’indirizzo di posta elettronica certificata buzziunicem@pec.buzziunicem.it.
Delle integrazioni all’ordine del giorno o della presentazione di ulteriori proposte di deliberazione su materie già all’ordine del giorno, sarà data notizia entro il 4 novembre 2020 con le stesse modalità di pubblicazione dell’avviso di convocazione dell’assemblea.
Contestualmente sarà messa a disposizione, con le stesse modalità previste per la documentazione assembleare, la relazione pervenuta o le ulteriori proposte di deliberazione su materie già all’ordine del giorno, accompagnata dalle eventuali osservazioni del consiglio di amministrazione.
Si raccomanda fortemente agli azionisti di utilizzare le forme di trasmissione mediante posta elettronica.

Facoltà di presentare individualmente proposte di deliberazione prima dell’assemblea
Tenuto conto che l’intervento in assemblea è previsto esclusivamente tramite il Rappresentante Designato, gli azionisti cui spetta il diritto di voto, anche se rappresentano meno di un quarantesimo del capitale sociale con diritto di voto nell’assemblea speciale degli azionisti di risparmio, possono presentare individualmente proposte di deliberazione sugli argomenti all’ordine del giorno. Tali proposte dovranno essere presentate entro il 31 ottobre 2020 per iscritto a mezzo raccomandata a/r indirizzata a Buzzi Unicem SpA, Via Luigi Buzzi n. 6, 15033 Casale Monferrato (AL), all’attenzione del Servizio Affari Societari ovvero mediante posta elettronica certificata all’indirizzo buzziunicem@pec.buzziunicem.it, nel rispetto delle medesime modalità indicate per la trasmissione delle proposte di integrazione dell’ordine del giorno/di presentazione di ulteriori proposte di deliberazione.
Le proposte, previa verifica della loro pertinenza rispetto agli argomenti all’ordine del giorno nonché della loro correttezza e completezza rispetto alla normativa applicabile, saranno pubblicate entro il 4 novembre 2020 nella presente sezione del sito internet, al fine di mettere in grado gli aventi diritto al voto di esprimersi consapevolmente, anche tenendo conto di tali nuove proposte e, pertanto, consentire al Rappresentante Designato di raccogliere eventuali istruzioni di voto anche sulle medesime.
Si raccomanda fortemente agli azionisti di utilizzare le forme di trasmissione mediante posta elettronica.

 

Assemblea speciale degli azionisti di risparmio 2020

8 maggio 2020