Elementi Navigazione

Modello di organizzazione, gestione e controllo

Il consiglio di amministrazione ha adottato il modello di organizzazione e gestione previsto dal decreto legislativo 231/2001, che ha introdotto un regime di responsabilità penale a carico delle società per i reati contro la pubblica amministrazione ed i reati societari commessi da amministratori, dirigenti o dipendenti nell'interesse o a vantaggio delle società stesse.

L'organismo di vigilanza è stato individuato nella funzione Internal Audit. L'attività di controllo è indirizzata e guidata dall'analisi delle attività a rischio reato. Tale analisi è rivista annualmente con tutte le funzioni operative.

Il codice etico adottato è portato a conoscenza e si applica in quanto compatibile, anche ai rappresentanti, mandatari, agenti, collaboratori consulenti esterni e imprese che agiscono in nome e/o per conto o che ricevono un incarico dalla società.