Elementi Navigazione

2002

06 dicembre 2002

Medaglia d'oro per l'industria a Fratelli Buzzi SpA

La Camera di Commercio di Alessandria ha conferito all'impresa Fratelli Buzzi SpA, ora Buzzi Unicem SpA, il diploma e la medaglia d'oro quale riconoscimento per la correttezza commerciale e per l'impegno imprenditoriale dimostrati in più di novanta anni di attività. Il premio, voluto dal Consiglio Camerale, intende attribuire un riconoscimento anche formale a chi, ha contribuito a promuovere lo sviluppo sociale, economico, scientifico della provincia di Alessandria e non solo. La premiazione ha avuto luogo presso il Teatro Municipale di Casale Monferrato il 6 dicembre 2002 in occasione del tradizionale Concerto di Natale.

Nella foto in alto, Pietro Buzzi, CFO e Consigliere Buzzi Unicem, mentre ritira il riconoscimento dalle mani di Enzo Ghigo, Presidente della Regione Piemonte.

 

28 novembre 2002

Soluzioni per tutti i cantieri

In occasione del SAIE 2002 di Bologna è stata presentata una "Guida interattiva all'impiego dei prodotti Buzzi Unicem ed Unical", sotto forma di CD, denominato "Soluzioni per tutti i cantieri". Tale strumento è destinato ad una vasta gamma di fruitori e clienti: progettisti, enti appaltanti, imprese, produttori di calcestruzzo, prefabbricatori. Il tipo di supporto utilizzato permette di condensare centinaia di pagine, foto, schede tecniche, filmati in uno spazio ridotto, facilmente consultabile e di rapido utilizzo. La struttura prevede due sezioni principali con riferimento al cemento ed al calcestruzzo: Buzzi Unicem ed Unical, con la condivisione di alcuni campi, quali le applicazioni e gli esempi di realizzazione. Tutti i prodotti sono riportati sia a livello di modalità e consigli per l'impiego che con la propria scheda tecnica. Ecospritz presenta anche un video mentre per la parte calcestruzzo ne sono riportati ben tre: Impiego di SCC, Controllo e Messa in opera del calcestruzzo in generale. Vi sono poi le sezioni comuni relative alle notizie a carattere istituzionale, inclusa la Sezione "Il nostro impegno per l'ambiente e la sicurezza" che presenta un estratto del Rapporto Ambientale 2001, con il link al nostro sito per il download.

Per ricevere subito il CD “Soluzioni per tutti i cantieri” scriveteci all'indirizzo: 
marketing@buzziunicem.it

17 novembre 2002

Il "re del deserto" vince ancora la Desert Cup

Articolo tratto da: "The Sunday Times" del 17 novembre 2002 pag. 28 world news

Sempre più veloce! 21 ore e 41' il tempo di percorrenza da Petra a Wadi Rum nel 2000, 20 ore e 20’ nel 2001, 18 ore e 35’ nel 2002, migliorando quindi il suo già straordinario record di un’ora e 44 minuti e distaccando gli altri finalisti di oltre tre ore (sono 62 le ore massime consentite dall’organizzazione). Olmo è partito alle 8,30 del mattino di martedì 5 novembre, dopo 55 km di corsa si è portato al comando e, mentre la temperatura si attestava sui 32 gradi e 22 concorrenti decidevano di ritirarsi per piaghe ai piedi, crisi di fame o di disidratazione, prima dell’alba di mercoledì aveva finito la gara ed il giorno successivo era già tornato ad allenarsi sulla spiaggia di Aqaba.

 La Desert Cup si svolge sulle stesse piste percorse da Lawrence d’Arabia per liberare gli Arabi dal dominio dei Turchi. Marco Olmo difende i colori del Gruppo sportivo Roata Chiusani di Rita Marchisio e Beppe Viale e quest’anno aveva già vinto, lo scorso giugno e per la seconda volta, il Grand Raid International Sur les traces de Cro Magnon (100 km tra Limone Piemonte e Cap d’Ail) e, nel mese di settembre, partecipato con la Nazionale ai Campionati Europei di corsa a Gravigny, 200 km su un anello di 1400 metri d’asfalto da percorrere in 24 ore.

 “Come sconfiggere Marco Olmo?” titola la rivista afro-francese Shara-news perché quest’uomo, che si posiziona tra i cinque migliori atleti al mondo in ultramaratone estreme, ha compiuto lo scorso ottobre ben 54 anni ed ha disputato finora 7 Marathon des Sables, 7 giorni e 230 km in assoluta autosufficienza alimentare e condizioni climatiche proibitive nel deserto marocchino (3 terzi, 2 quarti e 1 settimo posto), 4 Desert Cup ossia 168 km nel deserto giordano (vinte tre), preso parte a 3 Trail du Verdon, 114 km di gorges (1 vittoria, 1 terzo ed 1 quarto posto), dominato in 2 Raid del Cro Magnon, partecipato ed espugnato in Egitto 1 Maratona dei 10 Comandamenti (156 km sul Monte Sinai) precedendo di 53 minuti Karim Mosta e stabilendo il primato della scalata al biblico monte, gareggiato in Martinica nel Tible Raid (dove si è piazzato quinto), senza menzionare le vittorie nelle corse in montagna o di sci alpinismo.

 Abbiamo incontrato questo atleta da record che ha lavorato per 21 anni come escavatorista nella nostra cava Gavota vicino allo stabilimento di Robilante (Cuneo). Magrissimo, 60 kg per 180 cm di altezza, con un velo di barba che gli conferisce un aspetto ascetico ma il sorriso aperto ed amichevole e la stretta di mano calorosa e sincera. Un «puro» che non crede troppo alle barrette energetiche o alla medicina sportiva.
"Una vita passata a correre, la tua, mentre ora abbiamo letto che vivi per correre..."
«In realtà ho cominciato ad allenarmi solo dai 27 anni in poi perché, da giovane, non c’era il tempo di fare ginnastica; però si andava a scuola a piedi con cartelle pesanti ed in estate si passavano intere giornate nei campi a lavorare duramente. Ho calcolato di aver percorso 3000 km nel deserto e, globalmente, più di 120.000 km, correndo almeno due ore al giorno, tranne i «lunghi» del sabato e della domenica, senza seguire tabelle di allenamento, sempre però, e il più possibile, fuori dal traffico cittadino perché mi piacciono le lunghe distanze ed i panorami, correre dove quasi nessuno osa avventurarsi e dove, da solo con i battiti del mio cuore, mi sento bene, felice. La gara, poi, è uno specchio della preparazione, una sfida dei propri limiti ed alla fine la soddisfazione è indicibile».

16 ottobre 2002

SAIE 2002, Bologna 16-20 ottobre

Quest'anno la Buzzi Unicem è tornata al SAIE, il Salone Internazionale dell'Industrializzazione Edilizia, con uno stand dalla struttura particolare: un opercolo che con le sue cavità vuole rappresentare le cellette delle api. Questo perché si è voluto dare particolare enfasi al nuovo prodotto dell'Unical, l'SCC Unical, il calcestruzzo che scorre come il miele. Da qui l'idea dell'alveare e del relativo allestimento per lo stand.
Al Salone, inoltre, è stata lanciata una Guida interattiva all'impiego dei prodotti Buzzi Unicem ed Unical sotto forma di CD, intitolato "Soluzioni per tutti i cantieri". Al suo interno sono contenute centinaia di pagine, foto, schede tecniche e filmati, facilmente consultabili e di rapido utilizzo. Sono inoltre presenti delle sezioni comuni a Buzzi Unicem e Unical, di carattere istituzionale, quali per esempio "Il nostro impegno per l'ambiente e la sicurezza" che presenta un estratto del nostro Rapporto Ambiente e Sicurezza 2001.
Il numeroso pubblico si è dimostrato molto interessato a tutta la vasta gamma dei prodotti speciali, sia del settore cemento che del calcestruzzo. Ha destato curiosità anche la galleria allestita alle spalle della reception, ricca di foto, schemi, cartine e testi, dedicata all'impegno del gruppo per la salvaguardia dell'ambiente e il ripristino delle cave non più coltivate.
Le caramelle alla frutta e i vasetti di miele, regalati a visitatori come nostro gadget hanno riscontrato molto successo, addolcendo le giornate della fiera sia agli espositori che ai visitatori.

05 agosto 2002

In autunno il gruppo si mette in mostra

  • 18 - 20 settembre  IUT
  • 02 - 05 ottobre      GEOFLUID
  • 16 - 20 ottobre      SAIE

 IUT

Innovazione nella costruzione sotterranea e in galleria.
La nostra azienda presenterà la gamma dei prodotti speciali Ecospritz al mercato elvetico e dell'Europa centrale, rafforzandosi dopo la presenza dello scorso anno presso l'International Exhibition for Tunneling and Underground Excavation di Basilea e con già diverse esperienze di fornitura al proprio attivo.
Lo IUT ha la particolare caratteristica di svolgersi all'interno di un vero e proprio sistema di gallerie di 4 km di lunghezza ed è definita una fiera "dal vivo" in quanto durante la manifestazione ci sarà l'opportunità di vedere, a livello dimostrativo, macchinari, equipaggiamenti e processi in corso di lavorazione.

Vi aspettiamo in Svizzera, a Sargans, dal 18 al 20 settembre presso il nostro stand J13

Per informazioni scriveteci all'indirizzo:
marketing@buzziunicem.it

GEOFLUID

Il GEOfluid è l'unica esposizione europea specializzata nel comparto della perforazione e dei lavori nel sottosuolo, sia per la ricerca dei fluidi sotterranei, che per le altre applicazioni geologiche, geofisiche e geotecniche. Nell'edizione 2002 ai 3 macrosettori tradizionali (GEOfluid, GEOtech e GEOcontrol) si aggiunge il GEOtunnel, dedicato alle macchine, alle attrezzature ed alle tecnologie per costruzione di tunnel e gallerie.
La nostra azienda presenterà la gamma dei prodotti speciali Ecospritz per il consolidamento e la realizzazione di opere in sotterraneo e non, oltre che la gamma completa dei propri cementi.
Saranno ospiti presso il nostro stand la Dyckerhoff Zement GmbH e la D.S.B. GmbH di Wiesbaden, per presentare i micro-cementi e le loro applicazioni.

Vi aspettiamo nell'area coperta, allo stand 44/45, dal 2 al 5 ottobre a Piacenza.

Per informazioni scriveteci all'indirizzo:
marketing@buzziunicem.it

SAIE

Vi aspettiamo al padiglione 29, stand D66/E65

Per informazioni scriveteci all'indirizzo:
marketing@buzziunicem.it

04 luglio 2002

Arte, salute e lavoro a Guidonia

Il 4 luglio 2002 a Guidonia (Roma) si inaugura la mostra dal titolo "Arte-Salute-Lavoro", promossa dall'Azienda USL RMG, e precisamente dal Distretto Sanitario di Guidonia e dal Dipartimento di Salute Mentale-Centro Diurno Psichiatrico di Guidonia, e curata dal Dottor Roberto Gramiccia, Direttore del Distretto e dal Dottor Carlo Spatocco, Responsabile del Centro Diurno.
La manifestazione che è patrocinata dalla Provincia di Roma, dal Comune di Guidonia e dalla IX Comunità Montana, è ospitata anche presso gli spazi dello stabilimento Buzzi Unicem di Guidonia. I dipinti sono esposti al piano terra del Distretto Sanitario di Guidonia; le opere donate dall'artista Ennio Alfani resteranno a decorare lo spazio.
Le sculture, invece, sono visitabili presso la cementeria Buzzi Unicem di Guidonia.
Protagonisti della manifestazione sono artisti italiani di chiara fama: oltre al pittore Ennio Alfani, gli scultori Nicola Carrino, Lucilla Catania, Claudio Palmieri, Cloti Ricciardi, Walter Vari insieme agli ospiti del Centro Diurno Psichiatrico.
Finalità principale dell'iniziativa è quella di intrecciare i motivi dell'arte con quelli della salute (psichica e fisica) e della creatività, all'interno di uno scenario che rimandi all'idea del lavoro, dell'operosità umana e della solidarietà come condizioni irrinunciabili dell'esistere e del resistere civile.

Dove: • Distretto Sanitario di Guidonia
Via Fratelli Gualandi 35
• Cementeria Buzzi Unicem
Via per S. Angelo Romano, 14 00012 Guidonia
Come arrivare: Tiburtina fino a Guidonia
Autostrada Roma - L'Aquila,
uscita Tivoli.
Orari di visita: Dal 4 luglio fino al 18 luglio
Da lunedì a venerdì
10.00 - 12.30 / 16.00 - 18.30
Sabato 10.00 - 12.30
Recapito telefonico: 0774/353637
Ufficio Stampa
Barbara Perversi 347/9464485 b.perversi@tiscali.it
13 giugno 2002

Forza azzurri!

I nostri podisti hanno superato caldo ed umidità e hanno conquistato il 7° posto alla staffetta a squadre piacentina

Lo scorso 13 giugno una squadra composta da otto dipendenti Buzzi Unicem ed Unicalcestruzzi ha partecipato, per il terzo anno consecutivo, alla staffetta podistica piacentina intitolata a Silvano Ruffo, atleta scomparso nel 1996 a seguito di un incidente sul lavoro.
La giornata era torrida. Alle 17.30, orario di partenza del primo frazionista, allo stadio comunale di Piacenza c'era una temperatura di 32°, con un tasso di umidità tipico della miglior tradizione della Pianura Padana.
La nostra squadra era composta dal celebre maratoneta di Robilante (Cn) Marco Olmo, il quale ha condotto una gara a ritmo di preparazione poiché la domenica successiva (il 16 giugno) avrebbe partecipato alla Limone Piemonte - Costa Azzurra (nella quale si è poi classificato primo con un tempo di 12 h. 27’): a Piacenza, nella sua mezz'ora, ha così completato "solo" 18 giri di pista per 7200 metri, a differenza dei 22 dello scorso anno.
Anche Mauro Campidelli dello stabilimento di S. Arcangelo ha percorso 18 giri, seguito da Michele Guarino della Unical di Barletta ed Augusto Mari della cementeria di Guidonia. L’ultimo frazionista, Edoardo Sirchia, della Direzione del Personale di Casale ha corso 17,7 giri e 17 giri esatti hanno compiuto, invece, Mariano Proietti di Piacenza e Tommaso Scardini di Guidonia mentre ha completato 16 giri (6400 metri) Sergio Romani del deposito di Piacenza.
La performance di quest’anno ha fruttato un 7° posto , su 38 squadre partecipanti, che ha, però, scontentato un po' le aspettative della squadra giustificate dal brillante 5° piazzamento su 35 della precedente edizione. Quali le differenze principali rispetto al 2001? Facilmente rintracciabili: la diversa collocazione della gara nel calendario atletico (giugno invece che aprile), la differente prestazione di Marco Olmo, che l’anno scorso non era impegnato in altre gare ravvicinate, ed un clima che nel 2001 aveva consentito a tutti i partecipanti ad entrambe le edizioni di percorrere almeno un giro in più rispetto alla media del 2002.
I buoni propositi iniziali erano di arrivare al podio (ma sarebbe stato necessario completare almeno 20 giri a frazionista). Il “coach” Marco Massini, coordinatore vendite cemento per l’Emilia, che ha instancabilmente incitato i suoi ragazzi per tutte le quattro ore di gara, é comunque soddisfatto della performance e fiducioso, insieme a noi tutti, per l'edizione 2003.

28 gennaio 2002

Appuntamento a Spritzbetontechnologie 2002

31/01 * 01/02

Buzzi Unicem sarà presente dal 31 gennaio al 1° febbraio prossimi al Congress Centrum Alpbach in Tirolo al convegno "Spritzbetontechnologie 2002" promosso dall'Università di Innsbruck e dall'Istituto per i materiali e la progettazione edili.
L'appuntamento fa parte di una serie di conferenze che si tengono periodicamente sul tema del calcestruzzo proiettato e che vedono la partecipazione dei massimi esperti del settore e dei maggiori produttori di cemento, additivi, collanti e leganti in genere.
La partecipazione al congresso sottolinea il nostro impegno nella ricerca e sviluppo del calcestruzzo proiettato e la nostra presenza come fornitori di importanti lavori di costruzione e ripristino di gallerie sia in Italia che in Svizzera.
Vi aspettiamo giovedì 31 gennaio e venerdì 1° febbraio allo stand n.° 12 per farvi conoscere meglio la gamma dei nostri prodotti.

Informazioni al link: www.congressalpbach.com .